Lo psicologo

La figura dello psicologo scolastico in Italia non è definita da una norma che ne veda l'inserimento "stabile" nella struttura, in materia si lascia alle scuole l'autonoma iniziativa d'avvalersi o meno di un servizio psicologico. L'Italia è rimasta il solo Paese europeo a non avere veri e propri psicologi scolastici. La Francia ne conta 8000 nella scuola contro 6000 nella Sanità. La Spagna 7000 nella scuola contro i 4500 nella Sanità. Qualche altra cifra significativa: il rapporto psicologo-bambino è di uno per ogni 2000 in Italia e di uno su 1000 nei Paesi Scandinavi.

Ma perché lo psicologo può essere utile nella scuola?
Lo psicologo è utile perché si tratta di un professionista che, per sua specifica formazione, è in grado di affiancare e fornire consulenza e modelli di intervento alle diverse parti dell'istituzione educativa (Consiglio d'istituto, preside, docenti, genitori, alunni) su tutta una serie di problemi: l'abbandono scolastico, la diagnosi precoce del disagio, la motivazione all'apprendimento, gli stili di apprendimento, le dinamiche e i problemi nel gruppo-classe, la mediazione del conflitto, la comunicazione fra le diverse componenti scolastiche, l'orientamento scolastico-professionale, l'integrazione di alunni disabili o di altre culture.
Si tratta, come si vede, di una figura dalle conoscenze poliedriche, come poliedrici possono e debbono essere i suoi interventi che si dovranno adattare a esigenze diverse.

L'ingresso dello psicologo nell'istituzione scolastica è in realtà previsto per le attività di Educazione alla salute e prevenzione secondo la legge 162 del 26 giugno 1990. Per questo, a partire dagli anni Novanta, nella scuola media inferiore e superiore sono stati elaborati ed attuati progetti preventivi per tutelare anche dal punto di vista psicologico il benessere e la salute dei giovani. Molte ricerche hanno per altro dimostrato l'importanza di un intervento preventivo primario in adolescenza, così come è stato anche raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

La Riccardo Misasi assicura la consulenza dello psicologo ad alunni e genitori su richiesta e comunque almeno una volta ogni 15 gg.

L'incarico prof.le è affidato alla Dott.ssa E. Barrese, dirigente psicologa A.S.P. Cosenza.

  • Campagna estate 2015

     

     

    Campagna inverno 2014

     

     

    Campagna Natale 2014

     

     

    Campagna autunno 2014

     

    Campagna primavera/estate 2014